Vieste del Gargano - Storia di Vieste - Duca Argiro a Vieste - Puglia - Vacanze a Vieste

Vieste del Gargano Appartamenti a vieste Residence a vieste Agriturismo a Vieste Campeggi a Vieste Hotel a Vieste Pensioni a Vieste Bed and breakfast a Vieste Last minute a Vieste Lidi a Vieste Agenzie a Vieste Operatori economici di Vieste Case per vacanza a vieste Appartamento a Vieste Fittasi affittasi appartamenti a vieste

.:Vieste del Gargano: Il duca Argiro:.

Vieste era meta del duca Argiro, figlio del glorioso e sfortunato Melo di Bari, dopo aver visto morire "fra le rappresaglie vendicative della corte imperiale", lo zio Argiro il Vecchio e la madre, Maralda, con la quale era stato tratto in ostaggio a Costantinopoli dopo il fallimento proditorio dell'insurrezione della Puglia (1011), ritorn˛ in patria e tent˛ di riprendere la politica del padre con l'appoggio dei Normanni. La fortuna gli arrise, e quando era ormai pronto a raccogliere i frutti della rivoluzione, incomprensibilmente pass˛ al nemico, diventando addirittura l'esperto e primo consigliere dell'imperatore Costantino IX Monocomaco per la politica in Italia. In seguito fu nominato, per altri servizi resi, duca d'Italia, di Calabria, di Sicilia e stranamente di Paflagonia, e subito si accord˛ con il Papa Leone IX per effettuare un'azione militare congiunta contro i Normanni che costituivano una minaccia assai grave per tutta la penisola italiana.

Tutto sembr˛ andare per il meglio: i successi non mancarono. I Normanni, per˛, anche se presi contropiede, furono guardinghi, vigilarono attentamente il movimento dei due eserciti e, prima che il congiungimento potesse avvenire, attaccarono all'inprovviso, nel giugno del 1053, a pochi giorni di distanza, il Papa a Civitate e Argiro nel Tavoliere, nei pressi di Siponto. Gli scontri furono violenti ed entrambi furono sconfitti con gravi perdite. Mentre Leone IX si arrese, Argiro, ferito, riuscý a salvarsi a stento con la fuga e a riparare in Vieste, che l'accolse con fervore e gli profess˛ la sua fedeltÓ.

Non era, senz'altro, la prima volta che veniva nella cittÓ di Vieste: egli l'aveva scelta come sede del Catapanato e si fregiava con orgoglio del titolo di "maestro di Vieste", che prima di ogni altro citava in tutti i suoi atti. Infatti nella lettera all'abate Berardo di Farfa del 1050 si legge "Ego Argiro Dei providentia magister Vestis et dux Italiae, Calabriae, Siciliae, Paphlagoniae" e nel diploma del 1054, redatto in greco, per l'abate Ambrogio del monastero di S. Nicola di Monopoli "Argiru magistrou VÚstou kai d¨kos Italias Kalabrias Sikelias".

Nel diploma per l'abate Vito del monastero di S. Giovanni in Lamis, in cui si confermavano le donazioni, concessioni, possessioni e tutte le immunitÓ sull'erbatico, sui passaggi, ecc., Argiro non Ŕ pi¨ detto duca, ma catapano d'Italia "Sigillum Argiro factum magister Vestis catapani Italiae, Siciliae, et Calabriae, de Paphlagonia Iumelite".

Il palazzo residenziale probabilmente Ŕ quello che ci Ŕ stato tramandato col nome di Palazzo du Catapone (corruzione di Catapano), situato all'inbocco di via G. Nobile, a pochi passi dalla Cattedrale e dal Castello. Due belle colonne adornano il portone d'ingresso ed altre, pi¨ delicate, la scalinata. La facciata, austera e modesta, fa bella mostra di finestre ovali, mentre i balconi hanno subito variazioni.

Ma Vieste non costituý vanto soltanto per Argiro, fu ritenuto anche da altri porto sicuro, importante via d'accesso al Gargano, estremo baluardo di difesa. Ciriaco, ultimo catapano condusse qua il suo stato maggiore per tentare di risollevare le sorti dell'impero bizantino in Puglia con una massiccia azione bellica. Ma il suo generoso sforzo non ebbe successo e nel duro scontro con i Normanni, avvenuto nel 1065 nel territorio di Vieste, forse in contrada "La Battaglia", venne fatto prigioniero da Roberto Drengot (non dal Guiscardo, come riferisce Romoaldo Salernitano e forse fatto trucidare.

Qui fiss˛ l'ýncontro Michele Paleologo con il conte Roberto di Loritello per preparare la sollevazione dgli abitanti della Puglia contro il re di Sicilia, Guglielmo I il Malo e instaurare l'agognata e secolare aspirazione dell'espansione dell'impero bizantino. Anche Guglielmo Villarduino, principe del Peloponnese e dell' Acaýa, inviato dal despota d'Epýro, Michele Comneno, scelse Vieste per concordare con re Manfredi un piano di aiuto nell'impresa per la riconquista dell'impero greco di Nicea, usurpato da Michele VIII Paleologo.

Si tramanda anche che qualche anno prima, nel 1252, Corrado IV, figlio di Federico II, venendo dalla Germania, sia sbarcato a Vieste per prendere possesso del suo regno; e che due secoli dopo, nel 1442, Alfonso V (poi I) d'Aragona, in lotta contro i D'Angi˛ per la successione al trono di Napoli, vi abbia soggiornato per dirigere personalmente la guerra contro le navi nemiche che veleggiavano nell'Adriatico, colmando la cittÓ di privilegi e di onori.

Indietro


.:Vieste del Gargano vi da il Benvenuto:.

Di seguito troverete una serie di link che vi faranno conoscere la cittÓ di Vieste e tutto il Gargano. Farete un viaggio alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio. Partendo dalla storia del nostro paese passeremo attraverso costumi e tradizioni che fanno di questa cittÓ la perla del Gargano.


.:Visitare Vieste del Gargano:.

.:Vieste del Gargano: Presentazione:.

Vieste del Gargano è la città situata più ad est dell'intero Promontorio del Gargano.

Vieste è caratterizzata da immense spiagge sabbiose e non, con un mare limpido e cristallino, per questo è meta di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo che vengono apposta per trascorrere delle meravigliose vacanze a Vieste.

Vieste del Gargano offre a tutti i suoi visitatori degli scenari di incomparabile bellezza, dalle coste che cadono a stapiombo nel mare a tutta la parte ottocentesca che forma il nostro famoso centro storico.

Vieste del Gargano non è solo questa, offre molto di più; possiamo ammirare la maestosa Foresta Umbra del Parco Nazionale del Gargano o ammirare le meraviglie che ci offre la lunghissima costa zeppa di insenature e grotte meravigliose che fanno di Vieste una città da sogno, l'ideale per trascorrere delle magnifiche vacanze a Vieste.

Spostandoci più a sud possiamo trovare diverse calette con i ciottoli, o maestosi scogli che vi abbraccieranno facendovi trascorrere a Vieste delle meravigliose giornate di sole e di mare.



.:Vieste del Gargano:.


.:Vi augura buone:.


.:Vacanze a Vieste:.

Vieste del Gargano - Storia di Vieste - Duca Argiro a Vieste - Puglia - Vacanze a Vieste

.:Buone vacanze a Vieste:.

© Sito progettato e realizzato da Lopriore Raffaele. Vietato ogni utilizzo anche parziale dei contenuti.