.:ANTICHE VIE D'ACCESSO A VIESTE DEL GARGANO:.

Vieste del Gargano Appartamenti a vieste Residence a vieste Agriturismo a Vieste Campeggi a Vieste Hotel a Vieste Pensioni a Vieste Bed and breakfast a Vieste Last minute a Vieste Lidi a Vieste Agenzie a Vieste Operatori economici di Vieste Case per vacanza a vieste Appartamento a Vieste Fittasi affittasi appartamenti a vieste

.:Vieste: Le antiche vie d'accesso:.

Chi viene dal Nord Italia con l’autostrada A14, può raggiungere Vieste uscendo al casello di Lesina e percorrendo la strada Torre Mileto-Rodi, situata sulla stretta lingua di terra che separa il mare dal lago Varano; indi la statale 89, che serpeggia mollemente su un terreno ondulato, coperto di vigneti, di vere foreste di ulivi e di balsamiche pinete.

La matrice di questi reperti poggiava su un calcare duro, fessurato, del periodo cretaceo con forti concentrazioni fossilifere di Cardium, che appariva di natura limosa e dovuta parzialmente a deposito eolico.

Dopo il Km. 105, nei pressi di Vieste, la strada continua e si inerpica faticosamente fino a Sagro (m. 875), ma poi ridiscende snodandosi dolcemente fino a Mattinata e prosegue per Manfredonia e Foggia.

La “litoranea”, che congiunge Mattinata - Vieste - Peschici, sembra sospesa fra cielo e mare, in un azzurro luminoso. Dalla cima dei Mergoli si ammirano le bianche costruzioni di Baia delle Zagare a picco sul mare. Poi la strada si tuffa nel verde vellutato di Pugnochiuso, ove la bellezza naturale si è unito il tocco magico dell’uomo, facendo di questo posto un angolo di meraviglia.

La torre dell’Aglio, sta a guardare sonnolenta l’immensa distesa del mare. La leggenda vuole che da qui sia caduto Ettore Fieramosca, in una notte tenebrosa, mentre ramingo e solitario cercava di sfogare la sua disperazione e il suo dolore per Ginevra, che aveva voluto seppellire la sua bellezza fra le gelide mura di un monastero.

La fitta foresta di Pini della Testa del Gargano scende a precipizio nella tacita e misteriosa baia di S. Felice, al cui imbocco giganteggia trionfale l’Architiello, capolavoro del tempo e dei marosi. A Porto Nuovo la strada si sofferma per ammirare due caratteristici faraglioni; la balena che dorme e la Sfinge alata; e poi dal “Ponte” la sagoma della Vieste antica, circonfusa da immensità, stagliata su una lingua di terra in un limpido e gioioso cobalto.

Anche il ritratto che va a Peschici è costeggiato di campi ubertosi, coltivati ad orti, ad agrumeti e a vigneti. Si susseguono zone di spiccata bellezza, come Molinella, S. Lucia, S. Maria di Merino, Sfinalicchio, in agro di Vieste, Manaccore e S. Nicola in quello di Peschici.

La traversata via mare mostra gli arditi precipizi della costa del Gargano più affascinate, punteggiata di antri oscuri e alternata da radure lussureggianti e spiagge dorate. La natura si è ingegnata di sommare su questo litorale tutte le bellezze, in un alone di fantasia e di arte, fra un tripudio di verde e di azzurro, in un’armonia di contrasti di luci e di colori.

La provinciale S. Maria di Merino – Mandriane - Foresta umbra è la suggestiva passeggiata in una lunga galleria di verde, che unisce più velocemente Vieste ai comuni di Vico del Gargano, Monte S. Angelo e S. Giovanni rotondo.

Gli innumerevoli posti per picnic, sparsi nella Foresta Umbre e il laghetto artificiale invitano a “rubare” una boccata d’aria incontaminata, mentre i caprioli in “libertà vigilata” offrono l’occasione per un ricordo fotografico e il museo degli animali imbalsamati rende edotto il visitatore sulla fauna esistente in questo paradiso di verde.

La Foresta, il Nemus Garganicum citato spesso da Silio Italico, Ovidio, Stradone, Virgilio, Orazio, Lucano, è il più importante residuo della primitiva selva millenaria e deve il nome di Umbra al fatto che i raggi solari difficilmente riescono a penetrarvi.

Le zone di maggiore interesse, sia dal punto di vista botanico, faunistico e geologico che di quello archeologico per la presenza di materiali litici (raschiatoi, strumenti lenticolari, accettine di tipo Campionano), sono le riserve naturali di Falascone e Sfilzi, il Cutino d’Otri, le faggete di Valle del Tesoro, Torre Palermo, Ginestra e Casalini.

Indietro

.:Benvenuti a Vieste del Gargano:.

Di seguito troverete una serie di link che vi faranno conoscere la città di Vieste e tutto il Gargano. Farete un viaggio alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio. Partendo dalla storia del nostro paese passeremo attraverso costumi e tradizioni che fanno di questa città la perla del Gargano.


.:Visitare Vieste del Gargano:.

.:Viaggio a Vieste del Gargano:.

Vieste del Gargano Appartamenti a vieste Residence a vieste Agriturismo a Vieste Campeggi a Vieste Hotel a Vieste Pensioni a Vieste Bed and breakfast a Vieste Last minute a Vieste Lidi a Vieste Agenzie a Vieste Operatori economici di Vieste Case per vacanza a vieste Appartamento a Vieste Fittasi affittasi appartamenti a vieste

.:Buona vacanza a Vieste:.

© Sito progettato e realizzato da Lopriore Raffaele. Vietato ogni utilizzo anche parziale dei contenuti.